saluto

giovedì 15 febbraio 2018

San Faustino festa dei single.

 .

15 Febbraio - San Faustino protettore dei single<😊

Da pochi anni San Faustino è, anche se non “ufficialmente”, il protettore dei single, in giocoso antagonismo con San Valentino, protettore delle coppie. C'è quindi chi festeggia il 15 Febbraio uscendo e ritrovandosi fuori a cena con amici "single". 
Perché sia stata scelta questa data non si sa di preciso, ma secondo la tradizione Faustino dava l’opportunità alle ragazze d'incontrare il loro futuro fidanzato.

San Faustino e San Giovita furono due cavalieri legati dallo stesso destino. Convertitisi al cristianesimo, furono tra i primi evangelizzatori delle terre bresciane e morirono martiri tra il 120 e il 134 al tempo di Adriano. 
Nominati dal vescovo Apollonio, Faustino presbitero e Giovita diacono di Brescia, le loro predicazioni li resero invisi ai maggiorenti della città, che li denunciarono all’imperatore Adriano accusandoli di essere nemici della religione. 
Minacciati di decapitazione, ai due giovani fu chiesto di rinnegare la loro fede, ma si rifiutano e furono imprigionati. 
L’imperatore Adriano ordinò che i due fossero dati in pasto ai leoni, ma le bestie si accovacciarono mansuete ai piedi dei giovani. L'imperatore ordinò allora che fossero scorticati vivi e messi al rogo, ma le fiamme non li sfiorarono. Portati in carcere a Milano, subirono una specie d'impalazione ma si salvarono. Trasferiti a Roma, furono portati al Colosseo, ma anche qui le belve non li aggredirono. Spediti a Napoli via mare, furono nuovamente torturati e abbandonati in mare su un relitto, ma miracolosamente tornarono a riva. L'imperatore ordinò allora il loro rientro a Brescia, dove il nuovo prefetto eseguì la sentenza di decapitazione il 15 febbraio poco fuori l'antica porta Matolfa (strano siano riusciti a tagliargli la testa.)
Una curiosità nel bresciano, mentre il nome Faustino è diffuso, quello di Giovita causa la finale in “a” è considerato femminile. Si usa, infatti, dire "San Faustì e sò moér Giovita". (S. Faustìno e sua moglie Giovita)

Tradizionalmente si crede che con la festa del santo finisca la brutta stagione e inizi il periodo delle scampagnate. 

Si racconta che nel 1438 i due santi apparvero sulle mura della città di Brescia e respingendo le palle delle cannonate a mani nude, aiutarono i bresciani a vincere i milanesi che assediavano la città ormai da parecchi mesi.
Ho riportato questa storia per dimostrare che le fake news esistevano già.😕
Per non smentire la diceria ho aggiunto due palle di cannone al quadro di Giandomenico Tiepolo sito nella chiesa dei Santi Faustino e Giovita a Brescia, che immortala la leggenda. 
Ho messo due palle enormi perché se si devono sparare, almeno siano grosse.😊

16 commenti:

  1. Caro Enrico, ecco una cosa che io ignoravo completamente, questo è il motivo di passare da te, per trovare cose nuove.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso ti ringrazio, come ho già detto altre volte io mi diverto a riportare quelle che per me sono curiosità e questo più che un blog ormai è un contenitore delle cose che trovo in Rete.
      Buon fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Ecco, magari iniziassero le scampagnate che adoro...
    Faccio gli auguri ai single e grazie di aver raccontato di questi due Santi.
    Troppo bello il quadro del Tiepolo e divertente il come tu l'abbia modificato...ahahahah...
    Abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Cara Pia io penso che tutti abbiamo voglia della bella stagione, gite, spazi aperti.
      Felice weekend, un abbraccio
      enrico.

      Elimina
  3. Sei simpatico e molto! Ma sarà che San Faustino è il protettore dei singoli per quella tenacia di sopravvivenza che sa di miracoloso e che elargisce speranza? Comunque sia auguri a tutti i singoli che cercano l'anima gemella.
    Un abbraccio Enrico e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Sciarada. Forse le cronache che ci sono state tramandate esagerano un po’ ma questi due santi devono aver subito veramente parecchie torture.
      Felice weekend, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Quante feste ne abbiamo... non sapevo fino ieri neanche che esiste anche la festa dei single.. buona giornata caro Enrico bussi 💋💗💕❤️️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rebecca ormai ci sono giornate dedicate a tutto e a tutti, figurati se il commercio se ne lascia scappare una. È giusto festeggiare anche i single.
      Felice weekend, un abbraccio, bussi.
      enrico

      Elimina
  5. Sempre simpatico ed ironico. Comunque carina la tradizione di san Faustino che non conoscevo.
    Ti auguro una buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho trovato varie ipotesi ma una motivazione certissima per la quale si sia scelto proprio questo santo non l’ho trovata. Comunque auguri ai single
      Ciao Antonella, grazie
      Felice weekend, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. No conocía esa historia.

    Cada día se aprende algo nuevo.

    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Antonia queste sono solo simpatiche curiosità, una scusa per uscire e cenare con gli amici. :-)
      Felice weekend, un abbraccio
      Besos
      enrico

      Elimina
  7. Olá, Enrico.
    Parabéns, amigo pela excelente postagem. Gostei muito.
    Um ótimo final de semana.
    Um abraço.
    Pedro

    RispondiElimina
  8. Grazie Pedro. Felice weekend, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo nulla di san faustino mi hai anche rallegrato la giornata con le fake nees di una volta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi basta un post, un tweet, un accenno in TV per creare una fake news, guarda che imponente quadro ha fatto Giandomenico Tiepolo per avvalorare una palla! 😊
      Ciao Carmine buona giornata
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM