saluto


domenica 21 novembre 2010

Albero di Natale

Albero di Natale 
L'albero di Natale ha una tradizione antica che è fatta risalire alle popolazioni germaniche, in particolare ai Teutoni. Per celebrare il Solstizio d’inverno iTeutoni andavano nel bosco e segavano un abete come rito propiziatorio. Portato in casa, l'abete era poi addobbato con ghirlande e dolci. Sembra sia stato Martin Lutero a introdurre l'abete nel mondo cristiano, le sue fronde sempre verdi potevano essere anche in pieno inverno presagio di primavera. Le candeline, con la loro luce rappresentavano la vita e la fede. La prima notizia ufficiale sull'uso dell'albero di Natale viene dall'Alsazia. È una cronaca di Strasburgo del 1605 nella quale si legge: "Per Natale i cittadini si portano in casa degli abeti, li mettono nelle stanze, li ornano con rose di carta di vari colori, mele, zucchero, oggetti di similoro".
Per molto tempo, la tradizione dell'albero di Natale rimase tipica di queste regioni. Nell'800 si cominciarono a fabbricare le decorazioni di vetro soffiato, e la moda dell'albero addobbato si estese a tutte le corti europee.
In Italia l'introduzione dell'albero, risale al tempo del
la regina Margherita (Torino, 20 novembre 1851 – Bordighera, 4 gennaio 1926) consorte di Umberto I di Savoia, che ne fece allestire uno in un salone del Quirinale, dove la famiglia reale abitava e la novità piacque moltissimo.
Agli inizi del 1900 l'albero cominciò a diffondersi anche in Italia come simbolo del Natale.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM