saluto


lunedì 8 novembre 2010

Fontana dell'Organo Giardino della Villa d'Este a Tivoli



Fontana dell'Organo o Organo Idraulico
Patrimonio dell'umanità UNESCO
Commissionata da Papa Clemente VIII Aldobrandini all’'architetto idraulico Giovanni Fontana fu costruita fra il 1568 e il 1611. L’organo idraulico progettato da Pirro Ligorio si trova sopra la fontana del Nettuno. La facciata è una costruzione di stile barocco decorata con stucchi e mosaici con raffigurazioni sacre e profane. Ai lati ci sono due logge con statue di Apollo e Diana, mentre davanti c'è una scalinata, che è in parte utilizzata come cascata d'acqua. Una vasca ovale contorna la struttura. Il piccolo tempietto che si trova nella nicchia centrale fu realizzato dal Bernini e fu voluto dal cardinale Alessandro d'Este per proteggere il congegno idraulico realizzato da Claudio Vernard. La Fontana dell'Organo deve il suo nome ad un sofisticato meccanismo ad acqua che faceva si che si udissero delle melodie suonate da un organo. Il funzionamento in breve è il seguente: l’acqua forzata in una cavità provoca per compressione un getto d’aria che viene insufflata in una tubatura che va alle canne dell’organo. Un altro getto d’acqua aziona una ruota dentata che girando aziona i tasti dell’organo riproducendo, come succede in un carillon, motivi prefissati.
Si racconta che Papa Gregorio XIII durante una visita nel 1573, rimase colpito da quell’effetto musicale e volle controllare di persona che nessuno stesse suonando. L'organo fu sostituito all'inizio del Settecento da Papa Clemente XI Albani e più volte restaurato per cercare di ripristinare il meccanismo. E’ solo con l'ultima serie di lavori che l’organo ha ripreso a suonare.


Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM