saluto


domenica 14 novembre 2010

Piccolo esercito in terracotta dell’imperatore Jingdi



Piccolo esercito in terracotta dell’imperatore Jingdi
Il Piccolo Esercito di Terracotta, di epoca Han è formato da piccole statue di terracotta alte 60/70 centimetri e protegge la tomba dell’Imperatore Jingdi (188 a.C.–141 a.C.) imperatore della Dinastia Han dal 156 a.C. al 141 a.C.
Queste statuette non sono famose quanto quelle dell’esercito di terracotta posto a guardia della
tomba dell’imperatore Qin Shi Huang costituito da più di 8000 guerrieri che formavano il suo corpo di guardia.
Sono già state riportate alla luce alcune migliaia di statuette, il posto costituito da varie fosse e vastissimo e in un documentario tv dicevano che ci vorranno decenni per completare gli scavi. Il piccolo esercito è formato non solo di guerrieri ma anche di civili, di donne e animali - cani, suini, bovini, equini, ovini e volatili da cortile, contenitori di vario genere di legno laccato, - ne sono rimaste poche tracce - e alcune serie di utensili da cucina di terracotta, ferro e rame. Le statuine delle persone sono tutte nude e senza braccia, perché gli abiti in stoffa e le braccia che erano mobili e realizzate in legno, col passare del tempo si sono dissolti. Tutte le mini sculture sono costruite rispettando le giuste proporzioni e curando meticolosamente i dettagli, ciò valorizza l’abilità artistica di chi le ha eseguite.
Nel filmato che ho visto dicevano che la sala dove giace l’imperatore non è stata ancora aperta ma pare che 166 persone, seguendo le usanze dell’epoca, furono uccise e sepolte per accompagnarlo nel regno dei morti.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM