saluto


lunedì 8 novembre 2010

Ziqqurat


Ziqqurat
La ziggurat o ziqqurat era un tempio con una struttura simile a quella delle piramidi a gradoni ed era comune ai Sumeri, ai Babilonesi e agli Assiri. Le prime ziggurat di cui abbiamo traccia risalgono al terzo millennio a.C. (ziggurat Sialk in Kashan Iran ) le ultime al sesto secolo a.C. Le ziggurat erano costruite in mattoni d'argilla con facciate piastrellate in ceramica, s'innalzavano in piattaforme a gradoni il cui numero variava da due a sette di dimensioni decrescenti e sulla cima c’era un piccolo tempio. L'ipotesi più plausibile riguardante lo scopo della costruzione é che questa fosse un'enorme scala, che serviva a raggiungere il cielo, era quindi un legame tra l’uomo e la divinità. La ziqqurat Etemenanki dedicata al dio Marduk iniziata, secondo alcuni testi, sotto il regno del sovrano Hammurabi nel secondo millennio a.C. fu rasa al suolo pare nel 689 a.C. I lavori di restauro furono portati a termine dopo varie interruzioni dal re Nabopolassar (625-605 a.C.) e da suo figlio Nabucodonosor II. Secondo alcune fonti questa potrebbe essere addirittura la torre di Babele citata nella Bibbia. Secondo alcuni testi l'Etemenanki era a pianta quadrata 91,5 m. di lato e altrettanti in altezza, per altre fonti era alta circa 23 m. e sulla sommità c’era il tempio del dio Marduk. I resti più imponenti giunti sino a noi sono quelli della ziggurat di Choga Zambil (Dur Untash, Iran, XIII secolo a.C.), la cui base misura 102 m per lato. una delle ziggurat meglio conservate è quella di Sin, a Ur edificata da Ur-Nammu (2113-2095 ca. a.C.).

*****
La società Timeliksa costruirà a Dubai la Ziqqurat del nostro millennio. La struttura sarà una città a sviluppo verticale che con una base di soli 2,5 km² potrà ospitare un milione di persone. Al suo interno vi saranno zone verdi pubbliche, aree coltivabili e terreni dove allevare animali. All’interno della città piramide gli spostamenti saranno garantiti da mezzi di trasporto che si muoveranno sia in senso verticale che orizzontale.

*****

Altro progetto futurista:
Dubai Towers- Dubai
Quattro torri a destinazione d'uso mista
Progetto:2006
Realizzazione:2010
Committente:
Sama Dubai - Incarichi in corso
 Le quattro torri, la cui altezza varia dai 54 ai 97 piani, sono raggruppate in modo da formare una “coreografica scultura che riproduce il movimento del lume di candela”. La geometria del futuro complesso di grattacieli firmato da The Architettura Thompson, Ventulett, Stainback & Associates è l’espressione di un’architettura audace ed avveniristica, che attinge ad avanzate tecnologie strutturali ed ingegneristiche.
Le Dubai Towers ospiteranno spazi residenziali, commerciali, per lo sport ed il tempo libero, negozi, hotel, ristoranti e centri termali.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM