saluto


sabato 4 dicembre 2010

La Baia di Ha Long - Vietnam -


La Baia di Ha Long
Patrimonio dell’Umanità UNESCO
 La Baia di Ha Long (significa:“dove il drago scende nel mare”) il nome deriva da un’antica leggenda che vive ancora oggi, infatti, si favoleggia di una creatura marina, il Tarasco, che frequenta le acque della baia, in questo paesaggio da favola.
La splendida baia, costellata da isole che s’innalzano dalle acque del Golfo del Tonchino, è una delle meraviglie naturali del Vietnam. Questo è un tratto di mare largo 1500 km, costellato da circa 3000 fra isole e isolotti. Un tour a bordo di piccole imbarcazioni permette di visitare spiagge deserte, grotte intatte, tunnel misteriosi, colonie di coralli.
Hang Dau Go (la grotta dei pali di legno) è forse la più spettacolare delle grotte, è formata da tre grandi cavità con stalattiti e stalagmiti. La grotta del tamburo è invece nota perché il vento, che soffia attraversandola, sembra riprodurre il suono di tamburi, mentre quella di Hang Hanh, con i suoi due km di lunghezza, è una lunghissima gola profonda.
Sulle piccole isole tipo Bo Han oppure quella di Deu s’incontrano branchi di scimmie. L'isola di Cat Ba posta a sud di Ha Long Bay è la più grande 354 km², qui sorgono anche alcuni piccolissimi villaggi di pescatori. Si tratta di un luogo tranquillo che, da qualche anno vive soprattutto di turismo.



Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM