saluto


sabato 8 gennaio 2011

Jeju Island - Korea del Sud

Jeju Island 
Situata 130 chilometri a sud della costa coreana, a un’ora di volo da Seoul, Busan o Daegu, c’è Jeju la più grande isola e la più piccola provincia coreana. Larga 73 Km da Est a Ovest e 31 da Nord a Sud, generata dalle eruzioni vulcaniche circa due milioni anni fa, è l’unica provincia insulare del paese. Soprannominata la“Piccola Hawaii” per il paesaggio vulcanico, gli scenari subtropicali, la sabbia fine, le cascate e i percorsi nella natura, Jeju è una delle dieci mete turistiche più famose al mondo. Sull’isola svetta il vulcano Hallasan alto 1.950 m, i suoi fianchi sono costellati da 366 bocche vulcaniche secondarie e al suo interno c’è un lago. L'ultima eruzione registrata è avvenuta 800 anni fa. Jeju è ricca di testimonianze storiche risalenti all'antico Stato Tribale di Tamna. Belle le cascate fra cui Ch'ŏnjeyŏn e Chŏngbang che cade direttamente nel mare. I condotti naturali attraverso cui fluiva la lava sono oggi delle grotte vuote, notevole è quella chiamata Manjang-gul che, con i suoi 13,4 chilometri, è la più lunga grotta vulcanica del mondo e la Pillemot, dove sono stati trovati reperti paleolitici. Girando per le campagne si vedono delle statue in pietra basaltica, chiamate harubang, che rappresentano gli spiriti guardiani. Ricca la flora e la fauna del parco del monte Hallasan. Fino ad ora sono state classificate 1565 specie di piante, 33 delle quali sono endemiche dell'isola. Oltre 17 mammiferi, tra cui il capreolus pygargus e il Felis bengalensis manchuria, 198 uccelli, 8 anfibi, 8 rettili e 947 insetti. Le vicine isole di Munsŏm, Pŏmsŏm e Sŏpsŏm. sono note fra i sub, ma per osservare i pesci, si può anche salire su un piccolo sommergibile che parte dal porto di Sŏgwipo e s’immerge nelle zone in cui la fauna sottomarina è più abbondante.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM