saluto


martedì 17 maggio 2011

Bambini selvaggi

Bambini selvaggi
Dal mito di Romolo e Remo allevati da una lupa, alla favola di Hansel e Gretel o Pollicino, abbandonati dai loro genitori, sono circa quattrocento le storie tramandateci nei secoli, che riguardano i bambini selvaggi e almeno un centinaio i casi  abbastanza conosciuti. Questi bambini, in qualche caso, furono abbandonati dai genitori perché presentavano  menomazioni fisiche o mentali, o forse erano fuggiti e si erano persi dopo aver subito violenze e soprusi di ogni tipo. Lasciati soli, isolati da ogni contatto umano, non hanno potuto apprendere il linguaggio dei loro simili, non hanno avuto esempi di comportamenti sociali che si apprendono nel processo di inculturazione. Alcuni hanno vissuto in natura soli e allo stato selvaggio, altri sono stati accettati in un branco di animali con i quali si sono perfettamente integrati. Una caratteristica fisica che pare sia abbastanza comune a questi bambini è la peluria che ricopre il loro corpo. Gli scienziati affermano che si tratta di un fenomeno naturale; il corpo in mancanza di un'alimentazione adeguata aumenta la peluria per trattenere il calore. La controprova è che con una dieta corretta  il pelo scompare. Le conoscenze scientifiche su questi bambini sono però scarse.
Alcuni anni fa in Uganda gli abitanti del luogo notarono uno “strano essere” che era in un gruppo di babbuini sceso nel loro villaggio forse in cerca di cibo. Quando lo catturarono, si accorsero che si trattava di un bambino di circa cinque anni, che aveva  sull'intero corpo, natiche escluse, una fitta peluria. Il bambino poi è cresciuto e si è integrato con i suoi simili.
Scalpore suscitò la storia raccontata dal missionario  Singh che affermò di aver scoperto in una foresta in India, Amala e Kamala, due ragazze allevate dai lupi, che nonostante i tentativi di reinserimento nella società, continuarono a dar la caccia ad uccelli e roditori sbranandoli a morsi..
Bruno Bettelheim, studioso di psicoanalisi applicata all'età evolutiva, affermò che Amala e Kamala erano nate mentalmente e fisicamente disabili e Singh aveva organizzato una frode per ottenere fondi per il suo orfanotrofio. 

dal web
Conosciuta e misteriosa fu anche la storia di Kaspar Hauser

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM